Chanel Parfum

Persone ricche con cattivo gusto: un’incognita che da sempre fa sorridere

Avere soldi senza un minimo di gusto credo sia uno dei peccati peggiori.

In negozio mi piace osservare signore super chic vestite in cachemire monocromatico con piccoli gioielli in oro raffinatissimi e scarpe super flat.

Par contre mi diverto molto a vedere terrificanti esagerazioni di pessimo gusto: gioielli enormi e pacchiani (solitamente di bigiotteria) abbinati ad un abbigliamento griffato con loghi eccessivi e in vista.

Uno degli accessori che maggiormente distingue una donna di classe è il profumo: rigorosamente di un Brand di nicchia che preferibilmente produce solo essenze e candele.

La quantità è sempre cruciale: una donna di classe non lascerebbe mai una scia nauseabonda al suo passaggio e sicuramente non vaporizzerebbe mai e dico MAI un profumo addosso ai suoi vestiti.

Ognuno ha i suoi gusti e su questo non ci piove, la moda cambia di continuo, così come cambiano i colori, le fantasie e le stoffe…

L’unica cosa che veramente mi fa rabbrividire sono le omologazioni: ragazze con capelli, sopracciglia e unghie tutte uguali con blue jeans a sigaretta, cintura possibilmente logata LV e GG, bauletto monogam e ah dimenitcavo gli anfibi rigorosamente Dr Marteens… che noia!

Rabbrividisco perché trovo che sia interessante avere una differenziazione tra persone, stili e culture.

Adoro vedere famiglie di origini africane vestite con le loro tuniche coloratissime e particolari, sempre sorridenti e di buon umore, oppure giovani studenti asiatici che portano uno stile streetstyle per nulla casuale ma super calcolato con tanto di attrezzatura hi-tech.

Questo è il bello della moda: sempre diversa, sempre in costante cambiamento, sempre interessate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.